Visitare Cremona in un giorno, cosa vedere?

Visitare Cremona in un giorno è possibile!

Piazza del Comune Cremona

Siamo d’accordo che per una visita più accurata ne servirebbero di più…eppure vi basterà seguire alcune facili dritte per poter dire: fatto! 

Partiamo dall’inizio e quindi partiamo da Piazza del Comune.

Una volta messo piede in questa piazza non ho potuto non notare la sua eleganza. Proprio così…sarà la pianta ottagonale del battistero, sarà il marmo bianco di Carrara della Cattedrale, sarà la maestosità del Torrazzo, eppure sono rimasto immobile.

Dopo alcuni minuti sono riuscito a tirar fuori il mio smartphone e a quel punto ho lasciato sfogare il mio dito sul tasto della fotocamera. Ho riempito la sua memoria di facciate della Cattedrale,  dei colori dell’orologio astronomico e delle merlature della Loggia dei Militi.

Ma basta con le frasi introduttive, partiamo a bomba…

Visitare Cremona in un giorno: Battistero di Cremona

Battistero di Cremona

Il Battistero di San Giovanni Battista è una fantastica struttura dalla pianta ottagonale ed è anche stata la prima tappa del mio tour.

Mattinata particolarmente nebbiosa e un freddo gelido mi hanno spinto a chiudermi velocemente in un posto chiuso…ma da questo punto di vista ho sbagliato a puntare sul battistero.

Tutta la parte superiore è dominata da una serie di bifore che oltre a lasciar passare il freddo, permette alla luce di penetrare e illuminare l’interno del battistero.

Il particolare più interessante del suo interno è sicuramente il fonte battesimale del Cinquecento che si è conquistata il centro del battistero.

Visitare Cremona in un giorno: Cattedrale di Cremona

Cattedrale di Cremona

Devo dire la verità: la facciata è fantastica e molto molto fotogenica ma anche l’interno non scherza mica.

Appena dentro non si può che notare il grande affresco situato nell’abside centrale.

Sono proprio i colori quelli che mi hanno colpito, in particolar modo quelli della navata centrale. Gli affreschi sono pieni di episodi perlopiù riguardanti la storia della chiesa cristiana.

Le messe avvengono con grande frequenza quindi organizzate bene la vostra visita per evitare di sentirvi in imbarazzo nel bel mezzo della cerimonia.

Visitare Cremona in un giorno: Torrazzo

torrazzo vista dall'alto

Il Torrazzo è il simbolo della città. Il nome fa capire già la sua maestosità. E’ il campanile storico più alto d’Italia e conta di ben 502 scalini.

Ma voi lo sapete che io ci sono salito ben due volte durante la stessa giornata?

No va beh, questa ve la devo raccontare. Subito dopo la visita alla Cattedrale ho deciso di salire sul Torrazzo. Completamente deserto (stare da soli lì dentro mette un po’ di paura) ma comincio a salire. Quando mi ritrovo in cima noto che la nebbia è talmente fitta da non riuscire a vedere neppure i punti più alti della Cattedrale (che si trova subito a fianco della torre).

Decido: “Non posso aver speso 5 Euro e poi non riuscire a fare neppure una foto panoramica! Ci risalirò nel pomeriggio!”

Fortunatamente nel primo pomeriggio il sole ha preso il sopravvento e sono riuscito nel mio obbiettivo!

Si tratta del simbolo della città quindi devo darvi anche qualche informazione in più.

Al quarto piano della torre si trova uno degli orologi astronomici più grande al mondo. Già dall’esterno è possibile vedere i suoi bellissimi colori ma è solamente all’interno che verrai colpito dal suo funzionamento: una camera lungo le scalinate spiega alla perfezione la sua storia e la sua funzione.

La cima è poco curata e questo mi è dispiaciuto parecchio: su Wikipedia leggo che è instabile, sarà questa la motivazione?

Non lo so, rimane il fatto che una pulizia maggiore renderebbe il visitatore ancor più felice!

Visitare Cremona in un giorno: Museo del violino

Del Museo del violino ne ho già largamente parlato nell’articolo dedicato che potrete leggere cliccando il link subito sotto.

Related post

Museo del violino: perché visitarlo?

 

E’ il luogo perfetto per riscoprire un po’ di sana musica e, perché no, anche alcuni aspetti della sua storia. La più affascinante sicuramente quella di Antonio Stradivari, famosissimo liutaio cremonese del ‘600/’700. 

Al suo interno alcune delle sue opere d’arte (perché possiamo tranquillamente chiamarle così!).

Il biglietto non è sicuramente tra i più economici ma una visita ve la consiglio comunque.

Visitare Cremona in un giorno: Museo Civico Ala Ponzone

Museo Civico Ala Ponzone

Sarò io che non riesco ad orientarmi eppure non sono riuscito a scovare subito questo Museo. 

Eppure ci sono riuscito e con grande felicità sono riuscito anche a fotografare la grande scalinata d’ingresso che porta al museo. Ho dovuto aspettare alcuni minuti perché un signore ha deciso di posizionarsi  metà scalinata e mi fissava in modo tenebroso.

Penso: “Sarà uno della sicurezza e mi dirà che non si può fotografare la scalinata…”

Ho aspettato un po’ e poi ho pensato che non è possibile che esista il divieto di fotografare; dopo alcuni secondi il signore è andato via e ho potuto scattare foto da tutte le angolazioni. 

Lasciando perdere le mie ansiogene vicissitudini torniamo al Museo Civico Ala Ponzone.

Al suo interno potrete trovare un’interessantissima pinacoteca, mobili d’epoca e strumenti musicali.

Gli elementi più importanti sicuramente due opere: una di Caravaggio e l’altro di Arcimboldo.

Fate attenzione: informatevi prima di visitare il museo e non fate come me. Rischierete solamente di non trovare le opere esposte in quanto momentaneamente presenti altrove. Ne vale comunque la pena.

Visitare Cremona in un giorno: Teatro Ponchielli

Avviso importante: la biglietteria del teatro è chiusa la Domenica. Quindi potrete includere la sua visita solamente se vi trovate a Cremona in un giorno diverso da Domenica e giorni festivi.

Da quello che ne so, il Teatro Ponchielli è un teatro ricco di storia e fascino. Se ne avete la possibilità, acquistate il biglietto e assistete ad uno spettacolo.

Per una foto del suo interno vi rimando al sito ufficiale del teatro. Precisamente cliccando qui. 

Visitare Cremona in un giorno

Visitare Cremona in un giorno: cosa ho apprezzato e cosa un po’ meno

Vorrei lasciarvi con un aspetto positivo e uno negativo di Cremona (pensiero soggettivo, attenzione!):

  • positivo: mi ripeto e dico l’eleganza della città. A questo vorrei aggiungere la gentilezza delle persone. Ho avuto il piacere di scambiare due parole con il signore che sta alla biglietteria del Battistero. Oltre che ad avermi mostrato le foto del battistero illuminato (bellissimo!) mi ha coinvolto in uno scambio di battute comuni sul freddo e sulla nebbia della Pianura Padana.
  • negativo: piazze e strade deserte. Come avrete capito ho visitato la città in una Domenica. Le piazze, soprattutto quelle principali, erano poco poco affollate. Per carità, meno gente vuol dire maggiore facilità per le fotografie ma devo dire che questo aspetto mi ha creato un po’ di tristezza. Cremona merita grande affollamento, soprattutto la Domenica.

Spero che l’articolo sia stato d’aiuto.

Ricordo di iscriversi alla Newsletter (mi è stato detto che ci sono stati dei problemi con la ricezione delle mail ma pian piano risolverò tutto) e mettere like sulla pagina di Facebook per rimanere sempre aggiornati.

A presto

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *