Viaggiare da soli o in gruppo? Pro e Contro

Una delle decisioni da prendere prima di organizzare al meglio un viaggio è sempre: viaggiare da soli o in gruppo?

Penserai: “Già devo decidere dove alloggiare, quale volo prenotare, come riempire la valigia e come raggiungere l’aeroporto… Vuoi mettermi anche di fronte a questo bivio?”

“Senza ombra di dubbio preferisco viaggiare in gruppo, avrei paura a viaggiare da solo…” sento dire spesso.

“Viaggiare da soli ti permette di fare quello che vuoi…” è invece l’altro cavallo di battaglia.

Spesso quando la nostra mente impatta sul muro di questa domanda pensiamo subito a cosa gli altri possano pensare. Sì perché se scegliamo per il viaggio di gruppo abbiamo il timore di escludere e quindi deludere qualcuno; se puntiamo sul viaggio solitario, ci guarderanno come un extraterrestre in grado di fare cose fuori dall’ordinario.

Non c’è nulla di male a fare entrambe le cose. Certamente non sono uguali, hanno sostanziali differenze sia positive che negative.

Ho deciso di stilare un elenco di pro e contro, sia per il partito “Viaggiare in gruppo” sia per “Viaggiare da soli”. Cominciamo…

Viaggiare da soli o viaggiare in gruppo?

Viaggiare da soli (i pro)

viaggiare da soli pro e contro

Il primo pro di viaggiare da soli è riscontrabile ancor prima di partire. Certo che sì! I primi “litigi” con amici/partner/parenti avvengono durante la scelta della meta del vostro viaggio.

Sentirsi liberi 

Viaggiare da solo ti permette di essere completamente libero di scegliere dove andare. Ti immagini in spiaggia a sorseggiare il tuo drink di frutta? Oppure non vedi l’ora di scalare una grande montagna senza il peso degli accompagnatori meno avventurosi? 

L’aspetto positivo di viaggiare da soli è quindi la libertà di scegliere. Pianificherai il tuo itinerario in piena autonomia e se, una volta arrivato a destinazione, ti venisse in mente di stravolgere il tuo piano per qualunque motivo… Beh sei libero di farlo!

Passiamo al secondo pro di viaggiare da soli.

Nuove amicizie

Avrete l’opportunità di fare amicizia con tante nuove persone.

Starai pensando… Perché in compagnia non si possono stringere nuove amicizie? Sì, sicuramente! Eppure quando si è in compagnia si tende a rafforzare le amicizie già esistenti oppure a utilizzare come bastone della nostra timidezza le persone delle quali si conosce già tutto.

Questa potrebbe essere l’opportunità di conoscere il comportamento delle persone del luogo, se sono socievoli o meno, instaurare nuove amicizie e, perché no, aggiungere al proprio network di amicizie da poter contattare anche in futuro.

Piccola guida su come fare: ti senti solo? Raggiungi qualcuno, scambi qualche parole (“Mi potresti indicare come arrivare….”, “Potresti gentilmente dirmi quali sono i locali migliori nel quale passare una serata?”, “Il miglior ristorante della zona? Cosa si mangia?”) e in un batter d’occhio potresti aver conosciuto un nuovo amico o una nuova amica.

Allontanarsi dalla quotidianità

Stufo della solita battuta del tuo amico? Per qualche giorno non vorresti sentire le lamentele del tuo partner? Viaggiare da soli ti permette di prenderti i tuoi spazi, allontanarti dal rumore della quotidianità e di decidere che cosa ascoltare.

C’è qualcosa che solitamente non fai perché hai paura di essere giudicato dagli altri? Che cosa odiosa, vero? Da solo potrai farlo senza paura, le persone che ti stanno attorno non ti conoscono e non ti conosceranno (a meno che tu non lo voglia). Le persone che incontri probabilmente non ti vedranno mai più quindi sentiti libero di fare ciò che vuoi!

Opportunità di crescita

In ultimo stare da soli credo sia un’opportunità di crescita. Tutte quelle cose che solitamente non sei abituato a fare, da solo sarai obbligato a farle! Cucinare non è il tuo punto forte e quindi preferisci che sia qualcun altro a farlo? Bene, in viaggio o mangi sempre fuori (e potrai ciao ciao a tuo portafoglio) oppure se hai a disposizione una cucina dovrai metterti all’opera e preparare qualcosa per sopravvivere. Stesso discorso vale per i vestiti sporchi nel caso si trattasse di un viaggio più lungo: da solo non puoi portarti più di una valigia e quindi dovrai fare in modo di lavare i tuoi panni sporchi.

Viaggiare da soli (i contro)

Paura

La paura di non essere al sicuro è, a mio parere, il primo aspetto negativo di viaggiare da soli.

Viaggiare da soli dovrebbe avere come prima necessità quella di stare tranquilli e senza brutti pensieri per la testa (se no i punti scritti sopra verrebbero a mancare).

E’ chiaro che ci sono delle avvertenze da seguire (ma che comunque sarebbe utile seguire anche quando si viaggia in compagnia).

viaggiare in gruppo pro e contro

Per prima cosa fai ricerche sul web sulle cose da evitare, sugli usi locali e le normative più stringenti. A tal proposito ti consiglierei di dare sempre uno sguardo al sito viaggiaresicuri.it nel quale troverai l’elenco di tutti i paesi; ti basterà cliccare su uno di questi e leggere le informative consigliate suddivise per: informazioni generali, sicurezza, situazione sanità e mobilità.

Un altro consiglio utile potrebbe essere quello di informarti con la gente locale su quali sono le zone da evitare, in particolar modo di sera.

Dovresti sapere, però, che sono tantissime le persone che ogni anno organizzano un viaggio in solitaria. Quanti casi hai sentito di “tragedie” dopo un viaggio di questo tipo? I casi sono veramente pochi! Per tirarti su potresti leggere racconti di viaggi simili, magari legati alla stessa meta nel quale sei diretto… il web saprà darti le giuste info.

Solitudine

La solitudine è una brutta bestia, vero! Viaggiare da soli, però, non vuol dire per forza sentirsi soli!

Bisogna prendere l’idea da un altro punto di vista, ossia quello di creare nuove amicizie. Parti con questo spirito.

Inoltre al giorno d’oggi non si è mai soli. In qualunque momento abbiamo la possibilità di prendere il cellulare e contattare casa, amici o fidanzata/o. In alternativa, se sei stanco di chiamare qualcuno o se sei impossibilitato pensa a tutte le cose positive e a quanto crescerai come persona dopo aver superato le avversità o i piccoli problemi della vita. Viaggiare da soli farà di noi una persona forte come una roccia.

Maggiori spese

Viaggiare da soli è più costoso. Questo è un altro aspetto negativo.

Non ti permetterà di dividere le spese. Una camera singola solitamente costa poco meno che una doppia. Il prezzo della camera doppia, però, è da dividere in due…Risultato: per una notte dovrai pagare di più. Stesso discorso vale per il cibo o per i trasporti.

Unico aspetto positivo è che sarai più incentivato a risparmiare, troverai nuovi metodi o tecniche per sopravvivere ma tenendo da parte un po’ più di monetine.

Benvenuto selfie

“Dai, fammi una foto con lo sfondo della Torre Eiffel” non potrai più dirlo. Dovrai fare tutto da solo! I selfie saranno la tua nuova religione ma diciamoci la verità: i selfie non saranno mai belli come una foto scattata dalla giusta distanza e con le giuste proporzioni.

Questo, comunque, è il contro meno preoccupante!

Viaggiare in gruppo (i pro)

Amicizie più solide

Viaggiare in gruppo permette di rafforzare le amicizie.Vediamo due casi:

  • nel primo si tratta di un viaggio di gruppo ma con persone che non conosci. Sì, perché esistono tanti modi per organizzare viaggi in compagnia, li conoscerai meglio di me. Esistono gruppi su Facebook ma anche siti specifici solamente con questo scopo. Questo vi permetterà di aggiungere persone al famoso network di cui ti parlavo prima.
  • nel secondo caso si tratta di un gruppo di amici: compagni di scuola, i colleghi, amici d’infanzia. In qualunque caso il viaggio di gruppo è l’occasione ideale per scoprire cose che non avete mai saputo dei vostri amici. Durante una vacanza con gli amici che si conoscono da anni sicuramente avrai modo di tramutarli in persone ancor più vicine e intime.

Ricordi…

“Ti ricordi quella volta che….”

Ebbene sì, viaggiare in gruppo permette di creare ricordi. In futuro ti divertirai tantissimo a portare alla mente i ricordi delle tue vacanze con il sorriso stampato sul viso.

Solamente i componenti del gruppo possono apprezzare e capire a pieno tutti i ricordi che deciderai di portare alla mente.

Se il viaggio, invece, è stato affrontato da solo non ti resterà che raccontare l’accaduto a qualcuno sperando che capisca anche solo in parte ciò che hai da dire.

Inoltre chi ti scatterà la famosa foto ai piedi della Torre Eiffel? 😛

Maggiore sicurezza

La sicurezza è sicuramente un punto a favore.

In gruppo sarà più complicato che qualcuno tenti di importunarti (non prenderlo, però, come qualcosa di certo!). Il potere del gruppo a volte ti renderà più coraggioso e magari riuscirai anche a superare un ostacolo che da solo avresti certamente evitato.

Risparmiare

Viaggiare in gruppo ti aiuterà a risparmiare. Come abbiamo detto prima ci sono alcune spese che si prestano benissimo ad essere divise. Alcuni di questi costi, più sono ripartiti tra le persone e più risparmierai. Organizzate al meglio queste spese!

Viaggiare in gruppo (i contro)

Litigi

I litigi sono una delle prime cose da evitare in un viaggio di gruppo. Eppure spesso vengono fuori come funghi!

Tu vorresti tanto andare a mangiare un piatto nel ristorantino tipico in centro. Il tuo amico odia i ristoranti troppo turistici e quindi vuole qualcosa di diverso da poter mangiare con tranquillità. Il terzo amico punterebbe su qualcosa di più veloce come un panino o una pizza. Ecco lo scenario perfetto per far scattare la scintilla di un litigio che può compromettere l’intera vacanza.

Sì, perché poi è questo il vero problema. Se il litigio dovesse accendersi durante il primo giorno di vacanza come si fa ad affrontare i giorni seguenti? Keep calm!

Meno privacy

Oltre al fatto che le decisioni da prendere saranno molto più complicate dovrai tenere in conto anche la privacy. Più sarete e meno spazio avrai per te stesso.

Per non parlare del bagno. Succede spesso che avrete un solo bagno da condividere. Al mattino vi svegliate tutti allo stesso orario e…chi va in bagno per primo?

“Daiii, ci stai mettendo troppo, dobbiamo andare!” sarà un must!

Persona che non digerisci

Durante un viaggio di gruppo quello che spero che non ti accada mai è di dover trascorrere l’intera vacanza con una persona che proprio non sopporti.

Sì perché può capitare che magari il gruppo apprezzi questa persona ma tu proprio non riesci a mandarla giù. Sai cosa vuol dire sopportare una persona antipatica per un intera vacanza nel quale lo scopo è divertirsi senza freno?

Questi erano i pro e i contro che si riscontrano durante un viaggio. Quindi hai deciso? Viaggiare da soli o in compagnia?

Fammi sapere se conosci altri pro/contro e raccontami la tua vacanza. Puoi farlo anche scrivendo sulla pagina di Facebook, ti aspetto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *