Una giornata allo Zoom park: uno spettacolo naturale

Ciao a tutti appassionati di viaggi,ma soprattutto appassionati di animali! 

Oggi vi portiamo con noi allo Zoom Park, uno splendido parco situato a Cumiana dove potrete ammirare moltissime specie di animali.

Lemure Zoo Torino

D’estate potrete anche usufruire di due splendide spiagge artificiali per rinfrescarsi durante le calde giornate. Il bello di questo parco è che tutti gli animali si trovano all’interno di habitat che sono il più possibili simili alle loro condizioni in natura e, il personale sembra creare una sorta di amicizia con le specie che ci vivono.

Mi sono divertita molto a fotografare tutte le specie presenti nel parco e in questo articolo potrete vedere alcuni degli scatti migliori.

Partiamo dunque dagli animali: i primissimi in assoluto che vi daranno il benvenuto all’entrata sono le suricate; probabilmente a molti di voi questo nome non dice niente ma vi dò un piccolo aiuto: vi ricordate Timon nel Re Leone? ecco lui appartiene alla specie delle suricate e vi assicuro che sono simpaticissime, soprattutto quando si posizionano nei punti più alti assumendo così una posizione eretta.

Suricata Zoom park

Proseguendo potete ammirare da un lato  i fenicotteri e i pellicani, e dall’altra parte percorrendo una piccola stradina giungete al cimitero degli animali che non fanno più parte del parco, con informazioni specifiche riguardanti le specie ancora presenti in tutto il mondo.

Dovete sapere che il parco è diviso in zone: ogni zona raggruppa un determinato numero di specie di simile provenienza. Il parco si può girare in totale libertà, ma se non avete alcuna fretta, vi consiglio di organizzare bene la vostra giornata cercando di partecipare agli eventi proposti dal parco; di solito ce ne sono tre durante il corso della giornata.  Ed è proprio così che abbiamo fatto noi, incastrando bene le visite ai vari animali secondo gli orari degli eventi.

Partiamo dunque con le famose aree:

ASIA

In Asia potrete trovare due specie di Antilopi, differenti specie di gru, un paio di istrici, i gibboni e il panda rosso. In assoluto quest’ultimo è quello che mi ha colpita maggiormente, con il suo musetto così simpatico e questo colore così particolare.  Nonostante il nome ci faccia venire in mente i tipici panda bianchi e neri, questo ha un pelo rossiccio e le sue dimensioni sono molte contenute, all’incirca come un grosso gatto. Voglio spendere anche due parole sui gibboni: mi ha affascinato molto vederli arrampicarsi su rami sottilissimi di una grossa siepe, saltando di qua e di là come se niente fosse. Vale la pena andare a cercarli per farsi soprattutto due risate.

 

AFRICA, IL SERENGETI

Anche qua come in Asia troviamo numerose specie di antilopi, le gazzelle, gli struzzi, le gru e gli ippopotami. Di dimensioni più grandi emergono le giraffe, con il loro buffo sguardo e il loro collo che sembra non finire più vi scruteranno durante la vostra permanenza al parco.

Giraffa Zoom park

Continuando il percorso si arriva poi alle zebre e ai rinoceronti. Questi due esemplari di rinoceronte sono delle new entry del parco e di fatto non ne avevo mai visto uno dal vivo. Appena li abbiamo visti ci siamo chiesti se stessero litigando visto che continuavano a incornarsi ma poi, abbiamo capito che era semplicemente un gesto d’affetto.

IL TEMPIO DELLE TIGRI

Quest’area del parco è veramente particolare. E’ piccolina ma studiata bene. Si tratta di una riproduzione di tempio con al suo interno delle vasche d’acqua e delle aree verdi riparate dal sole. Qui ci vivono due tigri, quasi sempre spaparanzate all’ombra per combattere il grande caldo.

L’ANFITEATRO DI PIETRA

Una suggestivo luogo da poter visitare solamente negli orari prestabiliti dove avrà luogo una dimostrazione di volo dei rapaci. Si passa da uccelli notturni a quelli diurni; alcuni esempi di questi esemplari sono: i gufi, gli allocchi, i falchi, le poiane e gli avvoltoi. I falconieri, grazie alle loro fantastiche abilità, si dispongono per l’anfiteatro chiamando gli esemplari da una parte all’altra. In questo modo potranno essere ben visibili da tutti gli spettatori.

Rapaci Zoom park

LA FATTORIA DEL BAOBAB

Qui troverete specie di animali quali gli asini, i conigli, i lama, i  bufali e i cammelli. Quest’area seppur anch’essa accuratamente strutturata è quella che mi ha interessato meno, probabilmente per le specie già conosciute e viste in altre occasioni.

MADAGASCAR

Finalmente siamo giunti nell’area più bella del parco: il Madagascar. La specie che vive qua è quella dei lemuri. Sono talmente belli che non riesco a trovare una sola parola per descriverli ma ne servirebbero tantissime. Dovete sapere che esistono più specie di lemuri, da quello che siamo più abituati a vedere come Re Julian nel film Madagascar, ai lemuri neri e marroncini. Questi piccoli esserini potrebbero essere paragonati a delle scimmie incrociate con i gatti per il loro portamento. Le loro manine pensili gli permettono di sgraffignare tutto quello che gli interessa. La loro agilità li fa schizzare da un muretto all’altro sotto i tuoi occhi senza nemmeno che te accorga. In assoluto questi sono gli animali che mi hanno colpita di più.

Lemure Zoom park

Ora mi sembra arrivato il momento di dedicare un pò di spazio anche alle due piscine presenti nel parco: Bolder Beach e Malawi beach.

Nella prima piscina si può trovare una vera e propria oasi, circondata da una splendida sabbiolina bianca, da sdraio e lettini di paglia che danno proprio l’idea di trovarsi al mare. Il livello dell’acqua è relativamente basso quindi adatto anche ai bambini; percorrendola si arriva poi a un vetro che separa la piscina dalla vasca dei pinguini, in questo modo è possibile vederli spuntare comodamente da lì dietro rimanendo al fresco in acqua.

Pinguini Zoom park

La seconda piscina, che è un po’ la new entry del parco, è strutturata all’incirca allo stesso modo, seppur forse un po’ più profonda. La differenza sostanziale è che sta volta al di là del vetro troviamo altri due ospiti del parco, due ippopotami che anche qua vi terranno compagnia nella vostra nuotata. 

A Malawi Beach inoltre, comprando un biglietto a parte, potrete vivere un’altra esperienza unica: la Snorkel Experience. Noi abbiamo avuto la fortuna di andare proprio il giorno dell’ “inaugurazione” e così siamo stati anche facilitati da uno sconto novità. Ma in che cosa consiste? Prenotando l’esperienza si concorda insieme al personale un orario e ci si ritrova  al bordo di una piscina che individualmente non ci si potrebbe accedere. Verrete dotati di cuffia, muta e maschera Decatlhon per respirare sotta’acqua; è importante farsi la doccia sia prima che dopo per non alterare il ph dell’acqua. Pian piano entrerete in questo acquario  e sarete circondati da numerosissimi ciclidi e dai piranha erbivori. Uno spettacolo! L’ esperienza dura  all’incirca 40 minuti tra preparazione e vera e propria immersione. Ve lo consiglio assolutamente.

Spero che questo articolo vi abbia colpiti e sarete invogliati a vedere questo zoo, che a mio parere riserva più sorprese rispetto a molti altri!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *