Un pomeriggio a Superga: cosa vedere?

un pomeriggio a Superga

Ti trovi nei dintorni di Torino e ti stai chiedendo dove poter passeggiare in tranquillità ammirando un bel panorama? Un pomeriggio a Superga potrebbe essere la soluzione che fa per te.

Felici di poter vantare di una bella giornata di sole, io e Nina abbiamo deciso di montare in macchina e trascorrere un piacevole pomeriggio nei dintorni di Torino. Vi raccontiamo come è andata.

Come trascorrere un pomeriggio a Superga

La Basilica di Superga, opera fenomenale di Filippo Juvarra, è una grande meta di turisti.

Ma questi turisti come arrivano a Superga?

Come arrivare alla Basilica di Superga

Per trascorrere un pomeriggio a Superga ci sono principalmente tre modi per raggiungere la Basilica.

Una delle soluzione è l’automobile. Noi, provenienti da Asti, abbiamo preso la A21 fino allo sbocco di Chieri per poi percorrere Via Chieri e Via Superga fino alla basilica. Se provenite dal centro di Torino, invece, vi conviene procedere in direzione Chiesa della Gran Madre e poi girare a sinistra in Corso Casale fino a raggiungere al fondo la Strada Comunale di Superga.

Ci sono diversi parcheggi in cima alla collina ma, come potete immaginare, nel weekend si affollano di turisti. Il mio consiglio è quello di provare comunque a cercare un parcheggio, in alternativa, è possibile lasciare la propria automobile lungo la strada che porta in cima alla collina, a pochi passi dalla basilica.

Seconda soluzione sono i bus della città di Torino

Dalla stazione di Torino Porta Nuova prendete le linee 61 o 68 in direzione Sassi; dalla Piazza Vittorio prendete la linea 61 o 68 in direzione Sassi; da Piazza Castello prendete la linea 15 in direzione Sassi.

Una volta alla stazione di Sassi prendete la tranvia a dentiera che collega Sassi a Superga, dopo una breve passeggiata sarete arrivati.

Ultima alternativa è quella di percorrere a piedi il percorso che unisce Sassi alla Basilica di Superga.

Cosa fare durante un pomeriggio a Superga

La Basilica di Superga, costruita nel 1731, è sicuramente uno dei più importanti punti di riferimento dei torinesi.

I turisti arrivano a Superga con lo scopo di ammirare la perfetta simmetria dell’opera di Juvarra e non solo. Vogliamo parlare della vista su Torino che si può ammirare da Superga?

Che cosa fare durante un pomeriggio a Superga?

1) Visitare le Tombe Reali dei Savoia

Non appena arrivati alle casse vi consiglio di acquistare la visita guidata alle Tombe Reali dei Savoia. Il costo del biglietto è di 5 Euro e le visite guidate cominciano ogni mezz’ora.

Le guide sono eccezionali e vi condurranno nel mausoleo che custodisce le ricchezze e le opere d’arte create da artisti vissuti alla corte sabauda.

Al suo interno vi sono ben 62 sepolture di Casa Savoia. Il progetto, voluto dal re Vittorio Amedeo III, fu concluso dal nipote di Filippo Juvarra, Francesco Martinez.

sala dei papi pomeriggio a Superga

2) Sala dei Papi e appartamenti reali

Proprio prima di scendere in visita al mausoleo, verrete accompagnati nella Sala dei Papi. Io e Nina siamo rimasti parecchio impressionati. Un colpo d’occhio alquanto particolare e poi, sulla parete principale il quadro dedicato al papa attuale, al di sotto del quadro di Gesù Cristo.

L’appartamento reale faceva parte del progetto di Vittorio Amedeo II. Prendetevi del tempo per ammirare le stanze che accoglievano i reali durante le loro brevi visite a Superga, gli arredi, il convento, la sala rosa e la sala da pranzo del re.

3) Salita alla cupola

Al costo di 3 euro avrete la possibilità di percorrere i 131 scalini che si trovano all’interno della basilica e arrivare in cima alla cupola.

Inutile dire che la vista è mozzafiato.

Riuscirete a gustarvi la vista delle montagne, la città di Torino e le valli; i più informati sapranno riconoscere le vette più alte.

Attenzione alle code! La salita alla cupola viene scaglionata in piccoli gruppetti.

4) Rendere omaggio al Grande Torino

A Superga, dietro la Basilica, si trova il ricordo al Grande Torino.

Per chi non sapesse cosa successe il 4 Maggio 1949 ecco qui un riassunto: quel giorno un aereo con a bordo la squadra del Grande Torino si schiantò contro il muraglione posteriore della Basilica di Superga. I morti furono 31. La Fifa, in ricordo alla tragedia, ha proclamato il 4 Maggio la Giornata mondiale del gioco del calcio.

5) Tramonto con vista

Cosa ne pensate di godervi il tramonto? Sarebbe un panorama perfetto per coronare il vostro pomeriggio a Superga.

Ricordatevi di iscrivervi alla Newsletter per rimanere sempre aggiornati. Vi ricordiamo, inoltre, la sezione dedicata ai Consigli per il Weekend nel quale vi diamo tips fondamentali per passare due magnifici giorni nelle più grandi città europee (e non solo).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *