Preparazione dei Baci di dama: un classico dolce piemontese

Ciao appassionati di viaggi!

Oggi voglio parlarvi della preparazione di un classico dolce piemontese: i Baci di dama.

preparazione dei Baci di dama

Preparazione dei Baci di dama nel passato

Questi deliziosi dolcetti risalgono all’800 e sono originari di Tortona, il loro nome così particolare è riferito alle labbra di una dama che stanno per dare un bacio.

Si pensa che siano stati creati da un cuoco della casa Savoia per soddisfare le esigenze di Vittorio Emanuele II che desiderava qualcosa di nuovo; così dal mix di ingredienti nacquero i baci di Dama alle mandorle.

Più avanti, soprattutto per una ragione di risparmio, vennero sostituite le mandorle con le nocciole e saranno proprio queste oggetto della mia ricetta.  In commercio esistono ormai ricette varie e stravaganti, dai classici alle mandorle/nocciole a cui può essere aggiunto anche del cacao o cioccolato fino alla ricetta con il cioccolato bianco.

Un’altra tipologia di questi dolcetti sono i baci di dama salati che sono perfetti per un aperitivo o un antipasto sfizioso.

Ora mi sembra arrivato il momento di entrare nel vivo della ricetta.

– 130 gr di nocciole sgusciate

– 100 gr di farina 00

– 50 gr di zucchero

– 50 gr di burro 

– 1 uovo

– cioccolato fondente q.b.

Per prima cosa prendere le nocciole, metterle nel mix e frullarle fino a ridurle in farina. Se volete una consistenza più granulosa lasciatele un po’ più grossolane

Successivamente mischiare in una ciotola l’ uovo, il burro e lo zucchero e alternate gradualmente la farina 00 e quella di nocciole.

Una volta giunti a una consistenza adatta coprite con della pellicola da cucina e riponete in frigo. Il riposo in frigo è necessario per la forma tondeggiante quindi se riuscite fate l’impasto la sera prima.

Quando l’impasto ha riposato, accendete il forno a 180° e cominciate a fare le vostre palline; potete decidere di fare dei baci più grossi e tondeggianti (con queste dosi vengono 20 gusci e quindi una decina di baci interi);  oppure se volete farli  più piccolini come ho fatto io, con queste dosi ne verranno il doppio.

Una volta cotti in forno, sciogliete a bagnomaria un paio di quadretti di cioccolato, lasciate raffreddare i gusci e uniteli con  una goccia di cioccolato fondente e… Voilà i vostri dolcetti sono pronti.

Fatemi sapere cosa ne pensate della ricetta e, se avete provato a farli, ditemi come sono venuti.

Buona preparazione a tutti!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *