Itinerario di Venezia: 7 posti da non perdere assolutamente

L'itinerario di Venezia suddiviso in 7 punti

Chi ci segue sui social avrà avuto modo di Vedere che siamo stati a Venezia per due giorni. 

Non ci eravamo mai stati e questa mancanza ci faceva stare quasi male; finalmente, un giorno di questi, Nina ha deciso di regalarmi un weekend a Venezia rendendomi parecchio felice.

Di ritorno da questa magnifica meta vi vogliamo proporre l’itinerario di Venezia ma questa volta suddiviso in 7 punti elencandoti i 7 posti da non perdere assolutamente.

Sappiamo che ci sarebbero molti più posti da visitare a Venezia e sappiamo anche che due giorni sono pochi per gustarli tutti con la calma che necessitano; discorso che si complica maggiormente se la visita è in quel periodo dell’anno in cui Venezia straborda di turisti… Avete capito bene, stiamo parlando del Carnevale di Venezia.

Non ci facciamo comunque intimorire e vi raccontiamo i 7 posti da non perdere assolutamente a Venezia.

1. Piazza San Marco - Itinerario di Venezia

Come cominciare un itinerario di Venezia se non puntando verso Piazza San Marco?

Vero, tutti gli itinerari di Venezia che leggerai ti diranno di non seguire la massa di gente diretta in Piazza San Marco e di arrivarci per le calli meno trafficate, i luoghi nel quale potrai innamorarti della vera tranquillità dei canali veneziani. Nulla di più vero…

Adesso sono qui, però, per dirti il contrario, perdiamo poco tempo e filiamo dritti verso Piazza San Marco, prima tappa indiscussa di un tour di Venezia di due giorni.

Basilica di San Marco

Piazza San Marco Itinerario di Venezia

Una volta sbucati in Piazza San Marco rimarrete sbalorditi dalla facciata della Basilica di San Marco.

Una serie di guglie, mosaici variopinti e valanghe d’oro rende questa facciata incredibilmente affascinante; il tocco finale sono i quattro cavalli che dominano la basilica. La copia originale dei quattro cavalli in bronzo dorato si trovano nel Museo di San Marco.

Visitare la basilica sì, visitare la basilica no? Questo sta tutto nelle vostre mani e soprattutto nel vostro orologio; la coda per entrare all’interno della basilica è spesso molto impegnativa ma con piacere vi propongo alcune info utili per la visita alla Basilica di San Marco.

  • Museo di San Marco

Biglietto: 5 euro intero, 2,5 euro ridotto. Orario: 9:45-16:45 tutti i giorni

E’ proprio all’interno di questo museo che troverete i tesori dei dogi, come i quattro cavalli in bronzo dorato che decoravano l’ippodromo di Costantinopoli, sottratti da Napoleone e in seguito restituiti a Venezia. Non perdetevi la Sala dei banchetti e i frammenti dei mosaici.

  • Tesoro

Biglietto: 3 euro. Orario: 9:45-16 da lunedì a sabato e 14-16 domenica

Al tesoro di San Marco si accede dalla navata destra del transetto. Troverete i tesori saccheggiati durante le Crociate e non solo.

  • Pala d’oro

Biglietto: 2 euro intero, 1 euro ridotto. Orario: 9:45-16 dal lunedì al sabato e 14-16 la domenica

Sopra il sarcofago di San Marco si trova la Pala d’oro, capolavoro di arte orafa bizantina facente parte del tesoro di San Marco, stracolma di smeraldi, ametiste, zaffiri e chi più ne ha più ne metta.

Consiglio utile: per evitare le code si può prenotare un accesso privilegiato al costo di 2 euro sul sito www.venetoinside.com

Palazzo Ducale

palazzo ducale itinerario di venezia

Voltate lo sguardo di novanta gradi ed ecco davanti ai vostri occhi il Palazzo Ducale.

Gli archi traforati sono indimenticabili e subito mi fanno venire in mente non solo Venezia ma proprio Piazza San Marco. Il palazzo dei dogi si rivolge da una parte verso il canale, dall’altra verso la piazza.

Una curiosità di Palazzo Ducale, però, si trova proprio sul lato rivolto alla piazza. Tra le tantissime colonne di color bianco ne spuntano due color rosa/rosso: le colonne rosse di Palazzo Ducale erano il luogo dal quale il doge annunciava le sentenze di morte, per questo motivo il colore rosso…

  • Palazzo Ducale

Biglietto: 12 euro intero, 9 euro ridotto, gratis per i bambini. Orario: 8:30-19 da aprile fino ad ottobre, 8:30-17:30 da novembre a marzo.

Una visita di Palazzo Ducale è caldamente consigliata, il cortile, il piano delle logge e le tante decorazioni in oro.

Campanile di San Marco

Campanile di San Marco itinerario Venezia

Impossibile non notare il Campanile di San Marco

Con i suoi 99 metri di altezza, il campanile è il posto perfetto per ammirare Venezia dall’altro. Siccome sono convinto che in un itinerario di Venezia che si rispetti sia d’obbligo una vista dall’alto, vi consiglio quindi anche l’ingresso al campanile.

A causa della sua altezza, durante gli anni è stato spesso colpito da numerosi fulmini, tanto che nel 1902 la torre crollò su se stessa. Tra le macerie fu ritrovato la Marangona, la campana che ogni mattina richiamava i carpentieri. 10 anni dopo fu ricostruita tale e quale.

  • Campanile di San Marco

Biglietto: 8 euro intero, 4 euro ridotto Orario: 9:30-14:45 da novembre a febbraio, 9:30-16:30 da marzo a ottobre, fino alle 19:30 da giugno ad agosto

Torre dell'orologio

Torre dell'orologio venezia

Non dimenticate di ammirare la Torre dell’orologio durante il vostro itinerario di Venezia. Io personalmente mi sono piazzato sotto la torre e armato di macchina fotografica ho cominciato a fotografare i dettagli della torre (un po’ come ho fatto per la basilica) e dell’orologio astronomico che segna anche le fasi lunari e i segni zodiacali.

E’ però spostandovi più verso la piazza che potrete ammirare cosa sta in cima alla torre: le statue in bronzo dei due Mori hanno il compito di battere la campana ogni ora.

Per visitare i meccanismo e la torre il costo del biglietto intero è di 12 euro, per il biglietto ridotto 7 euro.

2. Il Ponte dei Sospiti - itinerario di Venezia

Ponte dei sospiti itinerario di Venezia

Storia, bellezza ed emozioni durante il nostro itinerario della bella Venezia.

Sì perché per scattare una bella foto al Ponte dei Sospiri dovrete sgomitare tra la folla e tra le coppiette che si baciano davanti a questo ponte (il perché poi non l’ho capito…)

Qual è la storia del Ponte dei Sospiri? Perché prende questo nome?

Si dice che a sospirare erano proprio i prigionieri che attraversavano questo ponte in pietra. L’attraversamento del ponte significava arrivare in direzione Palazzo Ducale, non per un banchetto a palazzo ma per un soggiorno nelle prigioni.

 

3. Canal Grande - Itinerario di Venezia

Il famosissimo Canal Grande necessita di passeggiate in lungo e in largo. Prendetevi un po’ di tempo per ammirare gli edifici coloratissimi e perfettamente tenuti che danno sul canale e se ne avete la possibilità attraversatelo, in gondola o con il vaporetto. I vaporetti 1 e 2 hanno tante fermate lungo il Canal Grande.

Il Canal Grande affascina le persone di oggi ma svolgeva il suo lavoro egregiamente già nel Quattrocento. Gli edifici erano ricchi di affreschi e tutti gli stranieri in visita a Venezia rimanevano incantati, portando ovviamente tanto denaro alla città e ai veneziani.

Anche in quel periodo si svolgevano eventi e manifestazioni lungo il canale, da quelli più armoniosi a quelli più macabri nel quale venivano trasportati cadaveri e/o prigionieri. 

Il Canal Grande è lungo quasi quattro chilometri e la sua larghezza va dai 30 ai 70 metri, in base al punto nel quale ci si trova.

4. Il Ponte di Rialto - Itinerario di Venezia

Ponte di Rialto itinerario di Venezia

Foto di rito anche per il Ponte di Rialto. Il Ponte di Rialto è un grandissimo ponte che possiede un’arcata di 28 metri ed è completato da due fila di botteghe, i quali sono collegati da due grandi archi.

La storia e la sorte hanno voluto accanirsi con questo ponte. Nonostante i vari lavori di restauro, crolli improvvisi avvennero nel tempo; nel 1514 un grande incendio colpì le botteghe in legno che lo sovrastavano creando ingenti danni. 

Negli anni successivi si valutarono alcuni progetti, a vincere fu quello di Scarpagnino che ideò questo ponte puntando anche al risparmio. Il risultato è quello che si può ammirare oggi.

5. Burano - Itinerario di Venezia

Burano cosa fare a Venezia

Nel vostro itinerario di Venezia non può mancare un giro alle isole settentrionali. Burano, uno dei posti più colorati al mondo, deve essere una tappa del vostro tour.

Burano si raggiunge con il vaporetto actv che si prende dalla fermata di Fondamente Nove. Circa mezz’ora e sarete lì.

Leggi anche: Burano, come arrivarci e cosa fare nel paradiso dei colori

Passate un felice pomeriggio tra le coloratissime casette caratteristiche di questo posto. Ad ogni passo non riuscirete a fare a meno di scattare una fotografia. Se vi rimane del tempo optate anche alla visita del Museo del Merletto. Sì perché Burano, oltre alle casette colorate, è famosa per l’arte del merletto. 

 

6. I Frari - Itinerario di Venezia

I Frari venezia

Si tratta di uno dei principali poli della fede di venezia, i Frari, intitolata a Santa Maria Gloriosa.

Questa basilica è sempre luminosa e la sua grandezza è tale che, come potete vedere in foto, è complicata farla stare per intero in uno scatto.

Si tratta, inoltre, della chiesa che il Tiziano amava più di tutte, tanto che ne aveva fatto tre opere, una delle quali però si trova alla galleria dell’Accademia. Il monumento funebre si trova proprio in questa basilica. 

Senza dubbio merita una visita. Gli scalini presenti fuori dal complesso, inoltre, sono un ottimo punto per rilassarsi per poi riprendere la camminata nell’asse Rialto-San Marco.

  • I Frari

Biglietto: 3 euro intero, 1,5 euro ridotto. Orari: 09-18 dal lunedì al sabato, 13-18 la domenica.

7. Libreria Acqua Alta - Itinerario di Venezia

Libreria Acqua Alta può vantare il fatto di essere una libreria molto caratteristica, tanto da essere famosa in tutto il mondo. E’ proprio per questo motivo che consiglio di inserirla nell’itinerario di Venezia.

Sfogliare un libro tra i canali di Venezia non è qualcosa di fantastico? All’interno della libreria  troverete libri su Venezia ma non solo. Fumetti, calendari, manuali e foto, il tutto in caratteristiche barche o addirittura su una gondola. Non male vero?

E con questo siamo arrivati alla fine. Ripeto, i posti da visitare a Venezia sarebbero molti di più e chissà, magari un giorno vi proporremo un itinerario completo di Venezia, magari di una settimana intera 🙂

Vorresti proseguire con la tua vacanza? Ti consigliamo Verona.

Weekend a Verona: cosa vedere nella città dell’amore

Ricordatevi di iscrivervi alla Newsletter per rimanere sempre aggiornati. Vi ricordiamo, inoltre, la sezione dedicata ai Consigli per il Weekend nel quale vi diamo tips fondamentali per passare due magnifici giorni nelle più grandi città europee (e non solo).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *