Informazioni sul Colosseo: tutto quello che c’è da sapere

Il Colosseo è situato nel centro della città di Roma ed è il più grande anfiteatro al mondo oltre che il più grande monumento dell’antica Roma presente al giorno d’oggi.

Nel 1980 è stato inserito tra i Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO e nel 2007 tra le Nuove sette meraviglie del mondo.

Di seguito elencheremo una serie di informazioni sul Colosseo che ci permetteranno di scoprire meglio la sua storia ricca di curiosità.

informazioni sul colosseo

Il Colosseo: info, storia, biglietti e curiosità da sapere

Il nome del Colosseo è un piccolo mistero. All’origine si chiamava Anfiteatro Flavio in quanto fu costruito da Vespasiano e Tito della dinastia Flavia. Il nome “Colosseo” è nato nel Medioevo, le teorie sono le seguenti:

  • la teoria più accreditata è che si chiami così in quanto costruito nei pressi della statua del Colosso di Nerone
  • un’altra teoria segue il pensiero di una leggenda che narra un tempio pagano nel quale i sacerdoti chiedevano “Adori lui?” (“Colis Eum”)
  • l’ultima teoria dice che si trova sullo stesso colle nel quale un tempo si trovava il tempio di Iside (quindi Collis Isei)

Biglietti del Colosseo e prezzi

Lo sappiamo tutti, per la visita al colosseo c’è da aspettare. Le code che si formano per entrare al colosseo sono immense e, se si visita durante il periodo estivo, a volte bisogna soffrire sotto il sole cocente.

Quali sono però i prezzi dei biglietti? Vediamo un po’…

  • Intero 12 euro
  • Ridotto 2 euro (sono compresi nel ticket ridotto ragazzi di età compresa tra i 18 e i 25 anni della comunità europea).
  • Diritto di prenotazione online 2 euro
  • Gratuito per i cittadini al di sotto dei 18 anni della Comunità Europea ed extracomunitari e il personale docente italiano. Inoltre, ogni anno sono rese disponibili alcune date nel quale l’ingresso al Colosseo è gratuito; consiglio caldamente di consultare il sito www.coopculture.it

Come raggiungere il Colosseo?

colosseo informazioni utili

Il Colosseo si può raggiungere con tutti i mezzi messi a disposizione dal comune di Roma.

Se si decidesse di usare il bus le soluzione sono: 75 – 81 – 175 – 204 – 673

In alternativa il Colosseo si può raggiungere con la linea B della metro (fermata Colosseo) o con il tram numero 3.

Leggi anche: Consigli su una settimana a Roma

Il Colosseo, riassunto storico

Sono qui a raccontare la storia del Colosseo. No panic! Vedo di farla breve, sarà un riassunto della storia del Colosseo.

Il Colosseo fu costruito nel 72 d.c. dall’imperatore Vespasiano ma fu concluso e inaugurato dal figlio Tito nell’80 d.c., andando a sostituire lo spazio che occupava il palazzo di Nerone.

La leggenda dice che fu costruito vicino a una grandissima statua di Nerone, da qui il nome di Colosseo.

Al suo interno i romani ricavarono una serie di canalizzazioni per far defluire le acque piovane. All’esterno, invece, fu interrato e lastricato per raggiungere il piano attuale della piazza. Dai sotterranei erano presenti delle scalette che portavano direttamente al palco imperiale e un corridoio ipogeo permetteva all’imperatore di entrare nel Colosseo senza essere visti.

I posti all’interno del Colosseo erano riservati alle varie classi sociali e ognuno aveva degli accessi contraddistinti.

La storia del Colosseo ha vissuto diversi momenti bui sia a causa di disgrazie che a causa dell’uomo.

Gli incendi che colpirono il Colosseo furono nel 217, nel 250 e 320 d.c. e successivamente a questi eventi furono ristrutturate le parti andate distrutte, non completando, però, sempre l’opera.

A seguito della caduta dell’impero romano ci furono altre opere di ristrutturazione a seguito del terremoto che colpì Roma intorno al 484/508 d.c. fino a che non venne abbandonato; nel VI secolo fu adibito a luogo di sepoltura e in seguito come abitazione.

Successivi terremoti (nel 1300 circa) portarono all’abbandono del Colosseo che venne riutilizzato, in seguito, come cava di marmo. Questo portò alla costruzione di nuovi palazzi come Palazzo Venezia e della Cancelleria; nel 1703 utilizzato per costruire Palazzo Barberini.

Durante il Giubileo del 1675 assunse un nuovo scopo: luogo sacro in memoria dei defunti martiri cristiani. Nel 1744 Papa Benedetto XIV fece costruire quattordici edicole della Via Crucis e qualche anno più tardi la dichiarò chiesa consacrata a Cristo e ai martiri cristiani.

Lavori di ristrutturazione del Colosseo

Negli anni dell’800 avvennero finalmente le opere di restauro, prima della parte esterna e poi della parte interna. Nel 1938-39 furono ri-scavate le parti sotterranee che i vari interventi di restauro avevano alterato.

Nel 2002 il Colosseo è stato inserito nella moneta dei 5 centesimi di euro. Nel 2007 è stato inserito tra le Sette meraviglie del mondo moderno.

Per altre informazioni sul Colosseo ti consiglio anche questo sito interamente dedicato al Colosseo.

Curiosità e informazioni sul Colosseo

curiosità sul colosseo

Qui di seguito una serie di informazioni sul Colosseo che probabilmente non conosci:

  • Il Colosseo è stato il set di tanti film. Il film che però l’ha reso noto al mondo, il Gladiatore, non è stato girato a Roma; a causa di una serie di intoppi il regista ha deciso che le riprese dovessero essere spostate prima nell’anfiteatro romano El Jem in Tunisia e poi ricostruirne uno a Malta (in sole 19 settimane, la parte più grossa è stata ricostruita al computer).
  • Il Colosseo è stato utilizzato anche come piscina. Si tennero le Nauromachie ossia rappresentazioni di battaglie navali che però non ebbero lo stesso successo dei gladiatori. Per riempire il Colosseo ci volevano 7 ore e poi defluiva tutto tramite una serie di pozzi interni e tubazioni.
  • Nelle giornate particolarmente calde e soleggiate il Colosseo veniva ricoperto da 80 vele triangolari e 320 funi di sostegno, così da evitare insolazioni durante gli spettacoli.
  • Più di 350 specie diverse di piante hanno messo le radici tra le rovine, alcune sono anche di origine esotica (alimentata dal particolare microclima dell’anfiteatro). Alcuni studiosi di botanica studiano da secoli l’avanzamento di queste specie.
  • Il Colosseo ha circa 80 ingressi e poteva ospitare fino a 50 mila spettatori. Il Colosseo originariamente era alto 52 metri, oggi è alto 48,5 metri, la sua forma è ovale con un perimetro di 527 metri.
  • Il Colosseo è stato riconosciuto anche come “una delle sette porte dell’inferno” in quanto vi morirono decina di migliaia di persone. Si dice che si tenessero anche dei riti propiziatori con il sangue versato all’interno dell’anfiteatro.

Spero che questo articolo sul Colosseo ti sia stato d’aiuto. Hai altre curiosità o aneddoti da consigliare? Scrivi tutto in un commento 😉

Nel frattempo iscriviti alla newsletter (presente anche nella homepage) per ricevere spesso novità e curiosità sul mondo travel. Ti ricordo, inoltre, i nostri social: siamo attivi su Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: