Il Forte di Bard: cosa vedere nel forte degli Avengers

Cosa vedere al Forte di Bard? In questo articolo lo scoprirete!

Ma prima… Lo sapevate che al Forte di Bard hanno girato i primi minuti del film degli Avangers: Age of Ultron?

Valle d'Aosta Forte di Bard

E di fatto li capisco questi americani: il Forte di Bard è di una bellezza sconcertante, si presta tantissimo a riprese panoramiche mozzafiato e perché non condire il tutto con esplosioni, cazzotti e simpatici supereroi?

Facile da raggiungere, avrete la possibilità di parcheggiare la vostra auto all’interno del parcheggio su due piani messo a disposizione dalla struttura; il prezzo è di 4 euro per l’intera giornata (me lo aspettavo dopo tutto, un prezzo onesto).

Ben 4 ascensori per raggiungere le casse e l’ingresso al forte. Gli ascensori sono panoramici, quindi con le pareti completamente in vetro e la possibilità di ammirare dall’alto tutto lo spettacolo naturale che la Valle d’Aosta riesce ad offrirci. Qui sotto un assaggio. 

 

vista dal castello di bard

Cosa vedere al forte di Bard? Vi raccontiamo la nostra esperienza

Completamente disinformati ci siamo affidati alle informazioni della gentilissima ragazza in cassa che ci ha spiegato tutto quello disponibile alla visita mostrandoci i vari prezzi (al fondo dell’articolo potrete trovare tutto).

All’interno del Forte di Bard si possono ammirare:

  • il Museo delle Alpi, stanze nel quale potrete scoprire le tradizioni e le nuove tecnologie delle Alpi, alla scoperta di questo fantastico territorio;
  • il Ferdinando, un percorso con il quale comprendere la storia delle Alpi e delle sue fortificazioni;
  • le Alpi dei ragazzi, percorso virtuale dedicato a bambini e ragazzi;
  • mostre temporanee;
  • le prigioni, spazi dedicati alla storia della fortezza di Bard e tutta la ricostruzione delle celle nel quale imprigionavano i detenuti.

 

Forte di Bard animali museo

Prima di parlarvi delle nostre impressioni, un po’ di storia… giusto alcuni cenni molto interessanti.

La fortezza ha sempre goduto di una posizione molto strategica, fin dalla sua edificazione per mano della famiglia Bard.

Passò in possesso della famiglia dei Savoia intorno alla metà del Duecento e così rimase fino al 1800. In quell’anno Napoleone sorprese l’esercito sabaudo e dopo pochi giorni fece radere al suolo il Castello di Bard.

Solamente nel 1830 Carlo Felice promosse il rifacimento del forte che venne utilizzato inizialmente come prigione e poi come deposito di munizioni.

Oggi si tratta di un forte polo culturale e turistico riconosciuto a livello internazionale.

Ma entriamo nel vivo per scoprire cosa vedere al Forte di Bard…

La nostra visita ha ripercorso le varie sale dedicate alle Alpi, alla storia e alla cultura delle Alpi, fino ad arrivare alle prigioni e alla scoperta delle mini celle. Sì, dico mini celle perché si trattavano di celle molto piccolo, dalla dimensione all’incirca di 1 x 2 metri.

Durante questo percorso si ha anche la possibilità di scoprire i personaggi che hanno caratterizzato la storia del Forte di Bard: Napoleone Bonaparte, Camillo Benso Conte di Cavour e Stendhal.   

Forte di Bard vista

Inutile dire che le dimensioni del Forte sono imponenti e l’impatto visivo è incredibile. Per riuscire a fotografare per “intero” il forte bisogna fare una passeggiata; nel nostro caso ci siamo diretti nel piccolo borgo di Bard (molto molto carino) e da lì abbiamo scattato alcune foto ricordo.

Un’altro aspetto che ho apprezzato molto sono stati le ricostruzioni video-ludiche che si possono ammirare durante il percorso: da quelle che ti fanno vivere perfettamente la vita alpina e il fantastico ambiente che lo circonda, a quelle della ricostruzione del Forte di Bard.

Per concludere: almeno una volta nella vita consiglio una visita al Forte di Bard perché un castello da visitare di così grande bellezza è un’esperienza unica.

Il nostro tour per i castelli è poi continuato, ve l’abbiamo raccontato qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *