Una giornata a Palermo e le mete principali

Hai intenzione di passare un’ottima giornata a Palermo ma non sai da dove partire?

Abbiamo pensato a te! Per trascorrere delle piacevoli ore nel capoluogo siculo abbiamo scritto un breve itinerario che ti basterà seguire per poter dire di aver visto le attrazioni migliori di Palermo.

Come per ogni meta abbiamo creato una guida anche per visitare Palermo in due giorni. La troverai facilmente girovagando per il nostro menù o in alternativa te la linkeremo al fondo dell’articolo.

Non mi dilungo troppo, tuffiamoci immediatamente nel tour di palermo in un giorno.

Cosa vedere a Palermo in un giorno

una giornata a palermo

Per scoprire cosa vedere a Palermo in un giorno abbiamo deciso di elencarti quali sono le attrazioni più famose nei principali quartieri storici di Palermo.

Il nostro scopo è quello di visitare Palermo a piedi in modo tale che risparmieremo tempo e denaro, evitando di prendere e attendere mezzi pubblici.

Non ti preoccupare, noi l’abbiamo fatto. Palermo a piedi non deve spaventare nessuno: le principali attrazioni sono raggiungibili facilmente.

Cattedrale della Santa Vergine Maria Assunta

palermo dall'alto

Per sapere cosa vedere a Palermo in mezza giornata dovrai dirigerti in pieno centro, nel quartiere Monte di Pietà o Seralcadio.

Maestosa, appariscente e allo stesso momento elegante: la Cattedrale di Palermo (Cattedrale della Santa vergine Maria Assunta) si presenterà ai tuoi occhi con grande fascino.

La Cattedrale di Palermo, assieme al Duomo di Monreale e al Duomo di Cefalù, rientrano nel sito arabo-normanno inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco. Entrando capirai il perché.

La visita alla cattedrale è gratuita, se si desidera accedere ai tetti, alla cripta, ai tesori e ai sotterranei è necessario un ticket specifico.

Il nostro consiglio è quello di acquistare un biglietto per i tetti della cattedrale (5 euro) così da ammirare Palermo dall’alto. Esperienza unica!

Teatro Massimo

teatro massimo palermo

Abbiamo l’obiettivo di visitare Palermo in poche ore. Ammireremo quindi il Teatro Massimo dall’esterno ma ti assicuro che ne varrà la pena.

Si tratta del teatro più grande d’Italia e il terzo più grande d’Europa.

Un capolavoro in stile Liberty che ti permetterà di scattare tante foto-ricordo di Palermo. Ammira i dettagli!

Non trovi che sia meraviglioso?

Mercato del Capo

Il Mercato del Capo è uno dei tre mercati storici più importanti di Palermo.

Se vuoi vivere a pieno l’esperienza palermitana e vuoi scoprire come funziona la tecnica di vendita dell’abbanniata, un giro è d’obbligo.

Frutta, verdura, pesce, street food e molto altro coloreranno le strade della città.

Attenzione, però, a non perdere troppo tempo, una giornata a Palermo tra le bancarelle del mercato passa troppo rapidamente.

mercati di palermo in un giorno

Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina

cappella palatina visitare palermo

Raggiunto il secondo quartiere arabo-normanno di Palermo, Albergheria, è necessario prendere un’importante decisione: visitare il Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina?

Te lo dico perché spesso le cose in cassa sono lunghe e tra attesa e visita rischierai di perdere metà giornata. Il mio consiglio è quello di includerla nella tua giornata a Palermo solamente in assenza di coda alla cassa.

Due parole sul palazzo e soprattutto la Cappella palatina.

All’interno di questo palazzo avrai modo di ammirare arte e storia dei popoli che hanno vissuto a Palermo. Ognuno di loro ha lasciato qualcosa che all’interno del palazzo potrai riconoscere.

Ammira gli appartamenti reali e poi rimani incantato dai dettagli d’oro presenti nella Cappella Palatina.

Si tratta di un capolavoro bizantino che probabilmente non riuscirai facilmente a dimenticare.

E’ ora di continuare il tour a piedi di Palermo, next stop Mercato di Ballarò.

Mercato di Ballarò

Il Mercato di Ballarò, assieme al Capo, sono i due mercati più attivi e affollati della città.

Nel Medioevo si trovavano le carni pregiate e le spezie, oggi è un grande centro multiculturale nel quale comunità straniere hanno imparato a convivere con ritmi e usanze palermitane.

Approfittane per fare uno spuntino e goditi il vociare di questi originali mercati.

Chiesa del Gesù

Mi sbilancio: la Chiesa del Gesù è stata la parte artistica della mia visita a Palermo che più ho apprezzato.

Rimarrai incantato dal livello di dettaglio che si trova tra le pareti interne della chiesa. Tanti colori e tante sfumature sul soffitto, tante immagini e rappresentazioni, invece, sulle pareti.

Il prezzo del biglietto per visitare la chiesa è di 2 euro ma ti giuro che ne varrà la pena.

chiesa del gesù a palermo

Palazzo Chiaramonte Steri

visitare palazzo chiaramonte a palermo

Ci spostiamo nel quartiere Kalsa, il quartiere nel quale troverai il Palazzo Chiaramonte Steri.

La visita guidata al Palazzo Chiaramonte Steri te la consiglio nel pomeriggio, ancor meglio se tardo pomeriggio.

Io e Nina l’abbiamo trovata molto interessante e nel giro di un’ora sarà conclusa.

Avrai modo di visitare le celle dei prigionieri dell’Inquisizione spagnola, i loro graffiti e solamente alla fine la ciliegina sulla torta: La Vucciria, il famosissimo quadro di Guttuso.

Attenzione però a orari e affollamento. Se vuoi includere la visita nel tuo itinerario di un giorno di Palermo ti conviene prenotare.

Piazza Pretoria

Al centro di Piazza Pretoria si trova la Fontana Pretoria, meglio conosciuta come Fontana della Vergogna.

Sai da cosa deriva questo nome? Ci sono due dicerie:

  • la vergogna che provarono le monache del convento situato poco distante una volta che videro le nudità delle statue che compongono la fontana;
  • le grida di protesta (“Vergogna!”) che urlarono i cittadini palermitani una volta scoperto l’elevato prezzo per acquisire Fontana Pretoria da una villa fiorentina.

La fontana rimane un gioiello prezioso della città nel quale potrai rilassarti e scattare tante fotografie.

Vucciria e la Cala

Nell’ultimo quartiere incluso nell’itinerario di Palermo a piedi troviamo Castellamare.

In questo quartiere è d’obbligo fare una passeggiata per la Vucciria e per la Cala.

Una volta si trovava un affollato mercato; oggi è composto da poche bancarelle ma non ti abbattere: la sera si trasforma nel punto di raccolta della movida palermitana. Locali, giovani, divertimento e tanta birra.

Se sei invece più per una passeggiata romantica o del sano relax il consiglio è quello di passeggiare per la Cala, l’arco di mare di Palermo compreso tra il Foro Italico e Via Francesco Crispi.

In qualunque caso è una conferma che palermo si presta benissimo ad essere visitata a piedi. Concludiamo qui la parte più turistica e diamo alcune chicche sul cibo tipico e i migliori posti dove mangiare a Palermo.

Cosa e dove mangiare a Palermo in un giorno

Trascorrendo una giornata a Palermo avrai la possibilità di assaggiare le specialità palermitane a pranzo e se ti intrattieni fino a tardi anche per cena.

La scelta ricadrà su uno di questi:

  • Panelle, ossia le frittelle di farina di ceci (consigliate nella Focacceria Basile);
  • Crocchè, ossia le crocchette di patate (consigliate da Nni Piddu Messina);
  • Pane ca meusa, ossia pane con frattaglie di vitello (consigliato da Nni Francu Vastiddaru);
  • Stigghiole, ossia interiora di agnello (consigliate tra le strade della Vucciria);
  • Sfincione, ossia focaccia con cipolle, acciughe, pomodoro e caciocavallo presente in tutti i mercati di Palermo e non solo.
Se hai deciso di rimanere due giorni a Palermo ti consigliamo il nostro itinerario completo. Buon appetito e buona visita di Palermo.

Ti è piaciuta la nostra guida? Ti va di leggere i nostri itinerari anche in futuro?

Iscriviti alla nostra newsletter. Una volta al mese (quindi non amiamo lo spam) riceverai i nostri migliori articoli e altre news riguardanti il mondo travel.

Seguici anche sui social. Siamo presenti con il nome Voce del Verbo Viaggiare, tranne su Instagram dove ci troverai con il nostro nome di battesimo.

Iscriviti alla Newsletter!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *