Due giorni a Norimberga: tutto quello che abbiamo visitato

due giorni a Norimberga

Se ci segui su Instagram saprai benissimo che siamo stati due giorni a Norimberga e ci siamo scatenati con molte Instagram Stories.

Questo è l’articolo nel quale ricapitolerò tutto quello che abbiamo visitato e i posti nel quale abbiamo mangiato i nostri amati piatti tipici. Pronto/a ad una dose massiccia di salsicce tedesche con crauti? Perfetto allora sarai pronto/a per i nostri due giorni a Norimberga.

Cosa vedere a Norimberga in due giorni

Godendo del ponte del Primo Maggio in realtà abbiamo trascorso quasi tre giorni a Norimberga ma siccome ci siamo goduti un po’ di relax l’itinerario sarà presentato come “due giorni a Norimberga”.

Primo giorno a Norimberga

Una volta arrivati in aeroporto, subito fuori, abbiamo preso la metropolitana che ti permette di arrivare alla stazione centrale di Norimberga. Una soluzione comodissima ma allo stesso tempo leggermente costosa. Il biglietto per la tratta singola è di 3,10 Euro.

Quando uscirai dalla stazione di Norimberga ti ritroverai al di fuori delle mura della città, più precisamente nella parte Sud della città.

Sì perché Norimberga deve grande importanza al suo castello imperiale che si trova a Nord della città, su una collina, e dal quale poi parte una cinta di mura (Stadtmauer) che arriva fino a pochi metri dalla stazione, nella parte Sud della città, circondando il centro storico di Norimberga.

Abbiamo soggiornato in un hotel a meno di un chilometro dalla stazione per poi incamminarci direttamente alla scoperta della città.

mura di Norimberga

A Sud-Est delle mura abbiamo pranzato subito in un piccolissimo borgo in stile medioevale (che consiglio). Si tratta di un piccolo spazio molto caratteristico nel quale si possono immediatamente ammirare le tipiche casette “a graticcio” tedesche, il tutto ai piedi di una delle torri difensive delle mura della città.

Ci siamo seduti fuori (graziati dal sole) e siamo stati accolti da una signora che indossava il Dirndl, tipico abito bavarese (e non solo) delle feste. Abbiamo ordinato Rostbratwurst, ossia le famosissime salsicce di Norimberga che vengono servite all’interno di particolari piatti in metallo a forma di cuore o di campana. Per il contorno si poteva scegliere uno tra crauti, insalata di patate o rafano. Per completare il tutto due buonissimi pretzel, simbolo tedesco che ho imparato ad amare. 

Ma al momento smetto di parlare di cibo, ve ne ha parlato Nina nell’articolo interessato.

Norimberga è “tagliata” a metà dal fiume Pegnitz. Questo è il valore aggiuntivo della città, a mio parere. Il mio consiglio è quello di dirigervi immediatamente su uno dei ponti che uniscono la parte Nord e quella Sud di Norimberga e godervi la vista e la tranquillità che trasmette.

Museo del giocattolo

La nostra prima vera tappa è stata il Museo del giocattolo. Avete capito bene, a Norimberga potrete trovare un museo dedicato ai giocattoli.

museo del giocattolo due giorni a Norimberga

Piani e piani stracolmi di giocattoli, dai più storici a quelli più nuovi o comunque più conosciuti come Lego e Barbie. Un museo molto interattivo che appassionerà il particolar modo i più piccoli (che possono godere di un’area nel quale poter giocare e svagarsi) senza dimenticare i più grandi.

Il mio consiglio è quello di non correre troppo: godetevi le strade della città, avventuratevi nelle vie più articolate e avrete sempre materiale da fotografare; inoltre vi posso assicurare che finirete spesso nella piazza più importante della città: Hauptmarkt.

Hauptmarkt

La piazza è famosa in particolar modo nel periodo natalizio perché si svolgono i mercatini di Natale più famosi di tutta la Germania. Questo, però, non vuol dire che non potrai godere dei mercatini, delle bancarelle e della frutta che questo mercato ha da offrire.

Cosa si trova in questa piazza oltre al mercato?

Due grandi attrazioni:

  • Frauenkirche, la chiesa di Nostra Signora.

Si tratta di una bellissima chiesa in stile gotico che dopo la seconda guerra mondiale ha avuto bisogno di una ricostruzione quasi totale.

Al suo interno, anche se piccola, gode di ottime opere d’arte. Curiosità: se ti trovi davanti alla chiesa alle 12 in punto potrai assistere allo spettacolo dell’orologio rappresentato da tanti personaggi meccanici in rame (viene rappresentata la Bolla d’oro del 1356).

Piazza del mercato due giorni a Norimberga

  • Sconer Brunnen, la bella fontana, considerata una delle più belle fontane d’Europa.

E in effetti è molto bella! Inoltre ha una particolarità: sulle recinzioni che proteggono la fontane potrai trovare due anelli in ottone.

La tradizione dice che girando questi anelli porti fortuna. Chissà se è vero ma nel dubbio…

Parliamo velocemente della nostra cena?

Siamo andati nel locale più storico di Norimberga, Bratwurst Röeslein, nel quale si possono trovare tutte le specialità della zona.

Sarò veloce anche perché sono rimasto leggermente deluso dal gusto del mio piatto: la spalla di maiale. Il locale comunque rimane molto accogliente e ricchissimo di tavoli; questo non vuol dire che troverete facilmente posto a sedere: vi converrà prenotare. Camerieri molto disponibili.

Secondo giorno a Norimberga

La mattina del nostro secondo giorno è cominciata con un unico obbiettivo: il Castello imperiale di Norimberga.

Castello imperiale

Castello imperiale di Norimberga

Indossa scarpe comode perché per arrivare al castello dovrai affrontare alcune salite leggermente faticose…Ma ne varrà la pena!

Arrivando fino al fondo troverai le casse, non potrai sbagliarti. A dire la verità non ho ben capito il prezzo del biglietto in quanto ci hanno fatto uno sconto e compreso nel prezzo abbiamo ricevuto anche l’audio-guida in italiano.

Il prezzo del biglietto completo dovrebbe aggirarsi sui 7 Euro e comprende la visita alle sale del castello, la torre Sinwell e il pozzo. Ci sarebbero anche i giardini del castello ma non so per quale motivo non ci hanno proposto il biglietto con i giardini (anche se abbiamo richiesto il biglietto completo).

Le sale del castello sono molto interessanti e ricche di storia.

Ben presto vi ritroverete nella famosa Cappella Doppia, cappella romanica che ha avuto la fortuna di rimanere quasi del tutto intatta dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

La torre Sinwell è fantastica e fotogenica da qualunque posto la si voglia fotografare. Bisogna obbligatoriamente salire in cima perché la vista di Norimberga dall’alto è qualcosa di unico.

torre sinwell due giorni a Norimberga

In ultimo il pozzo. Vi devo dire la verità: non l’ho apprezzato molto, per diversi motivi.

  1. Si può accedere solamente in orari prestabiliti (all’incirca ogni mezz’ora) anche se la visita dura circa 5/10 minuti;
  2. La guida parla unicamente in tedesco;
  3. Tanta aspettativa per nulla di particolare: per carità, un pozzo molto molto profondo ma nulla di emozionante.

Cosa vedere a norimberga: la Torre dei sensi

Torre dei sensi due giorni a Norimberga

La Torre dei sensi è stata un’idea di Nina.

Come è andata? La ragazza alla cassa ci ha detto se avevamo intenzione di aspettare 20 minuti, il tempo che arrivasse la guida. Abbiamo accettato e siamo entrati con un gruppetto di soli tedeschi. Solita sfiga!

La guida parlava esclusivamente tedesco e solamente alla fine diceva qualche parola in inglese per far capire anche a noi qualcosa.

Mio consiglio: non prendete la guida ma richiedete semplicemente il manuale scritto in italiano. Ve la caverete benissimo.

Ma che cos’è la Torre dei sensi?

Una vera e propria torre nel quale, ad ogni piano, vengono messi alla prova i nostri sensi; quindi tanti giochini e curiosità che ti divertiranno molto (o almeno, noi nonostante la guida tedesca ci siamo divertiti).

Unica pecca il costo: compreso di guida abbiamo pagato circa 9 Euro. Secondo me non vale 9 Euro ma anche questo è un mio parere.

Come dicevo all’inizio dell’articolo, ce la siamo presi con molta tranquillità tanto da: 

  • pensare di visitare il museo nazionale la Domenica ma, ahimè, la Domenica è chiuso;
  • dimenticare completamente la sala dei congressi del partito nazista e il museo della memoria;
  • saltare il teatro e il museo dei treni (anche se questi in realtà li abbiamo saltati appositamente).

Chiesa di San Lorenzo e San Sebaldo

Dalla conformazione molto ma molto simile, eppure la prima è la chiesa principale della città.

La Chiesa di San Lorenzo è fantastica e visibile dai punti più disparati della città. Abbiamo avuto l’opportunità di entrare dentro e siamo rimasti colpiti dalla bellezza, in particolar modo dopo aver scoperto che anche questa struttura è stata pesantemente colpita dai bombardamenti della guerra.

san lorenzo due giorni a Norimberga

La Chiesa di San Sebaldo, invece, non l’abbiamo visitata. L’abbiamo circumnavigata per riuscire a scattare una foto decente perché abbiamo trovato alcune difficoltà in quanto non presenta una grosso piazzale di fronte al suo ingresso. La foto comunque è d’obbligo, quindi ve la presento qui sotto:

san sebaldo due giorni a Norimberga

Ci sarebbero tante altre cose da dire: probabilmente ti presenterò qualche articolo più specifico in futuro ma per il momento mi fermo qui.

A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *