Dove mangiare a Bologna: i piatti tipici

Mangiare a Bologna è una questione seria, molto seria! A chiunque tu possa chiedere ti elencherà i locali ai quali è più affezionato; la verità è che a Bologna si mangia bene da tutte le parti.

La cucina emiliana è una di quelle che apprezzo maggiormente, d’altro canto come si fa a dire il contrario? Stiamo parlando di una cucina saporita, sostanziosa e molto spesso grassa; ci sarà un motivo se Bologna è chiamata “la grassa” 🙂

Veniamo al dunque perché ho intenzione di parlarti dei piatti tipici della tradizione rivelandoti alcuni posticini dal quale potrai uscire soddisfatto e con la pancia piena.

Dove mangiare a Bologna, i nostri consigli

tagliatelle al ragù pranzo a bologna

Quando si parla di cibo a Bologna, la prima cosa da nominare è la pasta fresca.

Sì perché tutta la cucina emiliana può vantare di una grandissima quantità di primi piatti che solo a nominarli fanno venire l’acquolina in bocca: tagliatella al ragù alla bolognese, tortellini in brodo, lasagne al forno, passatelli e chi più ne ha più ne metta.

Per prima cosa, infatti, abbiamo voluto provare la pasta e ci siamo affidati ad uno dei locali che più è in voga nel centro di Bologna: Sfoglia Rina. 

La pasta fresca di Sfoglia Rina

Una mia amica me ne ha parlato sempre bene di questo locale e già da fuori ho capito che sarebbe stato un pranzo di qualità: a dimostrarlo una coda lunga lunga di persone in attesa di mettersi a tavola.

La storia di Sfoglia Rina è interessante e la potrai leggere anche sul loro sito web: nasce nel 1963 quando nonna Rina apre una piccola bottega di produzione di pasta fresca a Casalecchio di Reno. Negli anni Sfoglia Rina si fa conoscere per la qualità delle sua pasta ma è solo nel 2010 che apre il suo primo punto ristoro ottenendo un successo strepitoso. Nel 2015 apre, invece, il secondo ristorante in via Castiglione, a pochi passi dalle due Torri.

Leggi anche: Cosa vedere a Bologna in due giorni

Sfoglia Rina è una delle poche realtà di impronta artigianale a riuscire a produrre così grandi quantità di pasta fresca.

tortellini sfoglia rina bologna mangiare

Il ristorante offre una serie di piatti tradizionali e altri che invece cambiano di settimana in settimana, sperimentando anche gusti ricercati (sempre a base di pasta).

Io ho scelto i Tortellini allo zabaione di parmigiano, Nina invece ha scelto le tagliatelle al ragù. Assaggiati entrambi e, che dire…cucina paradisiaca!

Un must to eat della cucina emiliana è il gnocco fritto. Si può trovare in tantissimi ristoranti come “antipasto” (che per me è una follia, ne mangerei talmente tanti che valgono come pranzo e cena) o in alternativa al pane. Si tratta di un composto di farina, strutto di maiale e acqua gassata che dopo la lievitazione viene tagliato e fritto.

Il gnocco fritto è talmente diffuso in tutta l’Emilia Romagna che in ogni posto assume un nome diverso: a Bologna si parla di Crescentina, torta fritta a Parma, Pinzino a Ferrara e Chisolino a Piacenza; la sostanza e la bontà è sempre la stessa.

Chiosco ai Pini, crescentine e tigelle

Con amici e colleghi abbiamo deciso di mangiare bene e abbondante e quindi siamo andati al Chiosco ai Pini, specializzato in crescentine e tigelle.

Vi ho parlato dello gnocco fritto e quindi mi tocca dire alcune parole anche per quanto riguarda le tigelle o crescentine modenesi.

Modenesi perché la loro provenienza è Modena anche se è riconosciuto come un piatto tipico dell’intera Emilia Romagna. Si può trovare, infatti, in molte trattorie emiliane o anche in feste folkloristiche locali. Vengono trattate come piatto unico o come secondo piatto e sono ricavati da un impasto cotto nelle tigelle, dischi di terracotta dal cui prendono il nome.

gnocco fritto da provare a Bologna

Al Chiosco ai pini abbiamo avuto l’opportunità di mangiare tigelle e gnocchi fritti su una base sostanziosa di affettati emiliani e tanti tipi di formaggio, tra cui l’immancabile Parmigiano Reggiano. Tra i vari scodellini che vengono serviti, alcuni erano pieni di Nutella e altre creme golose con il quale mangiare delle tigelle “alternative”. Qui puoi trovare il loro sito.

Non stufi di tigelle e gnocco fritto, l’abbiamo mangiato per una seconda volta.

Polpette e crescentine

Polpette e crescentine sono due ristoranti, entrambi a Bologna. Noi ci siamo affidati al locale situato al mercato delle erbe, posto suggestivo e molto conosciuto in centro a Bologna.

Si possono trovare i piatti della tradizione emiliana, dalla pasta fresca fatta in casa fino allo gnocco fritto.

Anche in questo caso abbiamo optato per gnocco fritto e questa volta ho avuto modo di provare la famosa Mortadella bolognese: bontà unica.

Nel menù anche i secondi a base di polpette, preparate in diversi modi e con ingredienti più disparati; è presente anche la versione vegetariana. Qui il sito.

Tanimodi

Non potevamo farci mancare la piadina romagnola! Per questo motivo abbiamo scelto Tanimodi che offre una grande quantità di farciture per la piadina e in alternativa anche cassoni.

Il locale è piccolino e quindi i posti a sedere sono molto limitati, eppure le signore al servizio sono impeccabili ed è da considerare come un’ottima soluzione per un pranzo veloce oppure una merenda sostanziosa.

piadina romagnola da provare a Bologna

Passiamo al dolce: Gamberini

Ad un certo punto ci è venuta una voglia incontrollabile di dolce. Siamo andati sicuri verso Gamberini, antica pasticceria di Bologna.

La pasticceria si trova in Via Ugo Bassi e da oltre un secolo propone raffinatezze dolci e salate.

pasticceria Gamberini Bologna

Se, invece, al termine del tuo pranzo al ristorante, preferisci un dolce della tradizione bolognese quelli che potrai trovare a Bologna sono: la torta di riso, il certosino, gli zuccherini montanari, la pinza bolognese nel periodo natalizi e le raviole di San Giuseppe. Di origine emiliana anche la torta Tenerina che presenta una crosticina e un cuore più morbido al cioccolato; l’ho provata ed è veramente squisita.

Con questo è tutto. Spero ti sia piaciuto questo breve tour della cucina emiliana indirizzato alla scoperta dei migliori posti dove mangiare a Bologna.

A breve attiveremo nuovamente la newsletter. Iscriviti (sulla homepage) per sapere subito le novità che si presentano sul blog. A presto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: